Voce alla città, il responso dei cittadini dopo due anni di amministrazione: il servizio idrico al centro

Abbiamo letto e raccolto i commenti migliori e i risultati del sondaggio pubblicato sul nostro sito, e sulla pagina Facebook, riguardante il bilancio che la città di Grammichele da all’amministrazione 5 stelle, dopo due anni dall’insediamento.

grammichele città piazza

Due anni sono passati dalle ultime elezioni comunali che hanno decretato come grande vincitore Giuseppe Purpora, attuale sindaco della città di Grammichele, e il Movimento 5 Stelle. Negli scorsi giorni abbiamo chiesto ai cittadini di esprimere la loro opinione sull’andamento dell’azione amministrativa, interagendo con la nostra redazione tramite i social network.

Sembra quasi scontato dirlo, ma la maggior parte dei responsi negativi sono arrivati parlando del servizio idrico: “Mi chiedo, se l’acqua è già un problema oggi in piena estate cosa succederà? Non oso immaginare“; “L’acqua, devono risolvere​ il problema dell’acqua. È veramente drammatico. L’autobotte, quando va bene, arriva dopo 10 giorni.“; “Vogliamo solo l’acqua. Non vogliamo il mare a Grammichele, non vogliamo ville, prati, strade senza buche… Vogliamo solo l’acqua.“; “Bollette troppe esose per un servizio che non c’è“, e ancora una proposta “Diminuite il costo dell’acqua dato che non arriva mai“; questo l’andazzo della maggior parte dei commenti dei cittadini sull’argomento, il più scottante, il più discusso. Qualcuno aggiunge: “ci vorrà più coraggio nelle scelte, e soprattutto meno errori (banali) nella fatturazione“.

Un problema che la città vive ormai da quando, durante l’ultima amministrazione di Salvatore Canzoniere, il servizio idrico è passato dal privato (SIE) al pubblico. Un argomento toccato diverse volte anche durante le nostre interviste, per ultima quella rilasciata il 12 maggio dal sindaco Purpora.

Uno dei commenti più apprezati è stato il seguente, che ha fatto il punto su una serie di disservizi (non solo idrici) che i cittadini di Grammichele vivono con particolare fervore:

Ho sostenuto questa amministrazione fin dall’inizio, continuerò a farlo perché credo nella buona volontà, tuttavia i problemi sono infiniti e purtroppo nn posso che constatare che nulla è stato risolto. Senza voler puntare il dito, occorre evidenziare ciò che non va: le buche per le strade sono tali da mettere a rischio i pedoni, non più solo le macchine; le erbacce ovunque danno vita a covi di insetti e nascondigli per animali vari; la mancanza di vigilanza fa si che la cittadinanza (spesso incivile e maleducata), faccia pascolare i cani per le strade senza pulire minimamente rendendo le vie impercorribili; rifiuti (non aggiungo altro); la bolletta dell’acqua esosa non risponde al servizio. Questa è la triste realtà. Non è una situazione creata adesso, ne siamo consapevoli. Tuttavia in questa amministrazione avevamo riposto enormi speranze sul famoso cambiamento, purtroppo non è ancora avvenuto. Continuiamo a sperare.

Diversi cittadini hanno segnalato una serie specifici, come i semafori, che nelle varie piazzette vanno praticamente ad intermettenza (non manca l’ironia, “Tanti saluti dai semafori..“) alle varie buche che tempestano buona parte del manto stradale della città. A tal proposito, ad onor del vero, è giusto precisare che il 7 maggio sono stati fatti degli interventi pre-Giro d’Italia, lungo un buon tratto di via Crispi, l’ingresso di Grammichele in direzione Marineo, ma non solo, ma ovviamente tante sono ancora le via da sistemare.

Ovviamente non ci sono solo note negative o critiche, ma anche qualche complimento e qualche proposta. In particolare dal punto di vista culturale: “Dal punto di vista culturale poche volte siamo stati così avanti, saranno stati “fortunati” o no, ma la Rai con questa frequenza non è mai venuta qui a Grammichele, sarà stato un caso pure quello, ma il Giro d’Italia nella giornata dei Santi Patroni è stato un grande evento, i vari eventi come Amica Fest hanno portato tanta gente a scoprire la nostra città… ci vuole sicuramente più organizzazione, un po’ meno casualità nelle scelte, ma da lì si può ripartire”, il cittadino poi continua “Mi permetto solo di dire che per sistemare i disastri antichi non possono bastare 2 anni, probabilmente non ne basterebbero neanche 10, se non ci sarà continuità nella scelta degli amministratori andremo ancora di più allo sfascio…. speriamo che le contingenze (ovvero il nuovo governo giallo-verde) possano migliorare anche l’apporto che lo Stato da ai comuni (PRATICAMENTE PARI A ZERO), se si potesse assumere un po’, si potrebbero risolvere problemi come quello della pulizia!

(Per leggere tutti i commenti clicca qui)

Nella giornata di ieri, inoltre, abbiamo pubblicato un sondaggio anonimo, una specie di quesito da referendum, la domanda era semplice: “Ti reputi soddisfatto delle attività svolte in due anni dall’attuale amministrazione comunale di Grammichele?

Ecco il risultato finale:

Un 62% che può far ben sperare l’amministrazione, in vista del tanto lavoro da fare nei prossimi mesi, e anni. Intanto nella giornata di ieri il sindaco Giuseppe Purpora ha comunicato ai cittadini che venerdì 15 giugno presso l’aula consiliare del Comune di Grammichele, alle 19, l’amministrazione incontrerà i cittadini e le varie forze politiche.

Un momento decisivo per un confronto pubblico che mancava da tempo, ma che è assolutamente importante in un sistema democratico e che, si spera, non si rivelerà solo un’occasione per degli sfoghi, ma anche per proposte importanti e costruttive.

 

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo scaduto. Per favore ricarica il codice