Un mutuo per il bilancio di #Grammichele.

8Contentsbilancio-in-comune
(DAL QUOTIDIANO “LA SICILIA” DEL 10/09/2014 A FIRMA DI NUCCIO MERLINI)

RICHIESTI 3 MILIONI PER RIMETTERE I CONTI IN ORDINE.
Mentre un manifesto edito da “Idee in movimento” invita l’Amministrazione e le forze politiche al riequilibrio finanziario per evitare il dissesto attraverso un piano decennale di razionalizzazione dei costi necessari e l’eliminazione delle spese inutili, il sindaco Salvatore Canzoniere, annunzia l’accensione di un mutuo di 3 milioni per «rimettere il bilancio in regola».
Il primo cittadino ha comunicato la decisione nel corso dell’inaugurazione della mostra d’arte sacra allestita nei locali del santuario della Madonna del Piano, in occasione dei festeggiamenti conclusi lunedì scorso, con la partecipata processione “aux flambeaux”, guidata dal vescovo, monsignor Calogero Peri. Verrà così accolta anche la richiesta del rettore del santuario, don Salvo Luca, circa il versamento di 5mila euro stanziati dall’Amministrazione, per contribuire al restauro dei preziosi affreschi del Santuario. Il sindaco Canzoniere rispondendo ha comunicato l’adozione del relativo atto deliberativo, ma che non è stato effettuato il versamento per mancanza di liquidità di cassa per cui si è ritenuto opportuno l’accensione di un mutuo di 3 milioni di euro per evitare ulteriori sacrifici economici ai cittadini con l’aumento di tasse e tributi e per pagare i creditori.
«Si è ritenuto opportuno adottare questa decisione – ha continuato il sindaco – per ripianare i debiti lasciatici dalla precedente Amministrazione e cercheremo, con la collaborazione dei cittadini, già ampiamente dimostrata e riportare in sesto le finanze comunali». Una saggia decisione che eviterà il dissesto e che presuppone anche l’indispensabile collaborazione di forze politiche e sociali, cittadini e imprese, perché la città è patrimonio di tutti.

(DAL QUOTIDIANO “LA SICILIA” DEL 10/09/2014 A FIRMA DI NUCCIO MERLINI)

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo scaduto. Per favore ricarica il codice