Grammichele: riapre i battenti, l’asilo nido Comunale

Dal 12 ottobre scorso l’Asilo Nido di Grammichele ha ripreso l’attività per l’anno educativo 2020-2021. In un periodo particolarmente difficile, la riapertura è avvenuta in un clima di serenità caratterizzato dalla scrupolosa osservanza delle norme anti covid. In particolare è stato previsto un protocollo dettagliato di sicurezza anti contagio covid, riferito esclusivamente alla struttura che ospita il Nido.

Il protocollo si rifà a tutte quelle normative del Governo, della Regione e delle Autorità sanitarie che si sono succedute in questi ultimi mesi  e assume un aspetto dinamico e quindi suscettibile di modifiche in relazione ad eventuali variazioni dell’attuale situazione emergenziale.

Per l’ingresso dei bambini è stato necessario sottoscrivere il cosiddetto Patto di Corresponsabilità con il quale sia l’Ente sia la Famiglia assumono precisi impegni sui comportamenti da adottare, in particolare il Nido è stato suddiviso in due sezioni e, nel rispetto del principio di non intersezione tra gruppi diversi,  è stato assegnato personale dedicato e  materiale ludico-didattico ad ogni singola sezione.

L’Ente si è dotato di tutti gli strumenti utili per garantire la sicurezza di operatori e utenti; in particolare il personale è dotato di tutti i DPI necessari (mascherine, visiere, guanti in nitrile), è stato sottoposto a test sierologico e ha partecipato ad un corso di formazione specifico.

La riapertura, con i bambini che frequentavano già nell’anno educativo passato, è avvenuta in modo progressivo, ma già il 19 ottobre  è stata riattivata la mensa e dal 26 è stato ripristinato l’orario tradizionale (7.45-13.45).

Il Comitato di Gestione dell’Asilo Nido nel frattempo ha già esitato la graduatoria definitiva per i nuovi ingressi che avverranno, con le dovute cautele, nei prossimi giorni.

Abbiamo chiesto al Coordinatore del Nido dott. Filippo Sileci le sue impressioni: “Esprimo la mia soddisfazione per la riapertura,  in tutta sicurezza, del Nido che ha rappresentato negli ultimi 30 anni e continua a rappresentare un servizio di fondamentale importanza per le famiglie della nostra comunità. Mi auguro che le condizioni generali della pandemia non peggiorino e gli sforzi dell’Ente non siano vanificati. Grazie alla sinergia degli addetti ai lavori siamo riusciti a determinare le condizioni più favorevoli per i nostri utenti; in particolare ringrazio, oltre a tutto il personale che si è reso pienamente  disponibile ad applicare tutte le norme del Protocollo,  l’arch. Giovanna Cimino Responsabile del Settore 2, l’ing. Biagio Ventura Responsabile del Settore 1, i colleghi dell’Ufficio Tecnico, Battaglia, Blangiardo e Malizia, l’ing. Fabio Mancuso responsabile del servizio prevenzione e protezione dell’Ente e l’Amministrazione Comunale nelle persone dell’Assessore avv. Giuseppe Branciforti e del Consigliere Comunale dott. Giuseppe Larocca”.

LA REDAZIONE

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo scaduto. Per favore ricarica il codice