MPA Grammichele: “Il M5S legge male e interpreta peggio”

Si infiamma la discussione attraverso un comunicato stampa a firma del gruppo MPA (Movimento per le Autonomie), indirizzato alla nostra rubrica Riceviamo e Pubblichiamo, riguardo il recente ed accesissimo dibattito delle cosiddette “mascherine maniate”, lanciato dal gruppo politico “Lavoriamo per Grammichele”, alle quali sono seguite la risposta del gruppo Lavoriamo per Grammichele e un breve passaggio del consigliere Rosario Cannizzo. 

 

Il sindaco fa finta di non capire che a esporre i volontari della protezione civile a tutto questo è stato lui pubblicando la foto dei volontari senza guanti, mascherine e camici

Nel comunicato stampa pubblicato ieri, il gruppo politico “Lavoriamo per Grammichele” non ha rivolto come è del tutto evidente nessun attacco ai volontari della protezione civile, definite anzi “tutte persone rispettabili”, cui esprimiamo nuovamente il nostro ringraziamento.
Un conto è l’esser grati, un altro conto è far notare le negligenze di chi ha responsabilità politiche importanti, specie per un attività che, se non fatta appunto con le dovute cautele, comporta un notevole rischio per la salute: evidenziare tutto questo, caro sindaco, non è affatto sciacallaggio.
L’aver pubblicato la foto dei volontari della protezione civile, privi di guanti, mascherine e camici, con il beffardo riferimento a “la meglio gioventù” , quello sì è stato sciacallaggio.
Fra l’altro sono stati spontaneamente i nostri concittadini a indignarsi, proprio sui social tanto cari al movimento del sindaco. E sulla pericolosità di quanto stesse avvenendo si sono interrogati.
Sui volontari del terzo settore poi, ricordiamo per memoria storica, che l’amministrazione Compagnone tratteneva una quota delle indennità a favore della Caritas che liberamente e autonomamente gestiva quelle risorse.
Altro che pacchi di pasta in campagna elettorale! per nostra fortuna e lo diciamo con orgoglio, nell’intera storia politica di Grammichele, certi comportamenti non hanno mai trovato spazio nell’ intera classe dirigente di questa città da qualsiasi partito essa sia provenuta.
A nessuno mai di quella classe politica sarebbe saltato in mente di proclamare, come ha fatto il sindaco dei 5 stelle, l’arrivo del “carico”, così lo ha chiamato, per un migliaio di euro donato da un deputato all’Assemblea Regionale del suo stesso partito; come se Grammichele avesse bisogno di elemosina o si fosse aperta un’asta di beneficenza, come in precedenza questo gruppo politico aveva sottolineato.
Comprendiamo che la storia secondo il M5S cominci con loro, ma provare un po’ di orgoglio e di rispetto per la storia politica di questa città non sarebbe affatto male.
In ultimo, vorremo ricordare all’amministrazione comunale, checché ne pensi ancora qualche esponente a più alti livelli del M5S, che la democrazia non è stata sospesa: proprio durante i momenti di emergenza, la storia insegna, ma la storia la si dovrebbe conoscere, che il dibattito politico e il confronto non sono mai un “pretesto”.
Gruppo politico Mpa- Grammichele

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tempo scaduto. Per favore ricarica il codice