IL CASO: fondazione “UMANA GIANDINOTO” pubblicata la 3^ GRADUATORIA.

Sembra ormai alla fine la vicenda relativa alla pubblicazione della graduatoria per la concessione delle borse di studio a cura della fondazione “UMANA – GIANDINOTO”
Dopo l’affissione per la città di un manifesto con un primo elenco, dopo la pubblicazione sul sito del comune di un secondo elenco riportanti per errore i nominativi relativi alla scorso anno, stamattina sul sito del comune viene pubblicata una terza versione dell’elenco aggiornata e riportante la data di oggi.
La premiazione rimane sempre fissata per domenica 11 Gennaio alle ore 17,00 presso la sala consigliare del comune di Grammichele (( nuove liste permettendo))

GRADUATORIA DEFINITIVA AL 9 GENNAIO 2015 DAL SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE

Pubblicazione1

GRADUATORIE COMPARSE NEI GIORNI PRECEDENTI

Pubblicazione1S1010002

,
3 comments to “IL CASO: fondazione “UMANA GIANDINOTO” pubblicata la 3^ GRADUATORIA.”
  1. Per dovere di cronaca vorrei chiarire che la graduatoria di cui trattasi è sempre la stessa. Cosa è successo? Semplicemente la commissione che stila la graduatoria suddetta ha inviato alla stampa la bozza nella quale non erano stati estrapolati i nominativi che già nell’ anno precedente (così come cita il bando di concorso) avevano percepito la borsa di studio; persone che, nonostante sapessero di essere in difetto, avevano ugualmente presentato domanda di partecipazione e che , pertanto, sono state escluse. I nominativi inseriti nel 2′ manifesto sono frutto dello scorrimento della medesima graduatoria. Mi permetto di polemizzare perché penso che chi divulga le notizie dovrebbe informarsi come si deve, dalle giuste fonti, e non creare inutili equivoci. L’esatta informazione è formazione.

  2. Per dovere di cronaca vorrei chiarire che la graduatoria di cui trattasi è sempre la stessa. Cosa è successo? Semplicemente la commissione che stila la graduatoria suddetta ha inviato alla stampa la bozza nella quale non erano stati estrapolati i nominativi che già nell’ anno precedente (così come cita il bando di concorso) avevano percepito la borsa di studio; persone che, nonostante sapessero di essere in difetto, avevano ugualmente presentato domanda di partecipazione e che , pertanto, sono state escluse. I nominativi inseriti nel 2′ manifesto sono frutto dello scorrimento della medesima graduatoria. Mi permetto di polemizzare perché penso che chi divulga le notizie dovrebbe informarsi come si deve, dalle giuste fonti, e non creare inutili equivoci. L’esatta informazione è formazione.

Rispondi