Etnabook 2021: Marco Pitrella vince il premio “Letto, Riletto, Recensito”

Mentre la nostra comunità è concentrata sulle imminenti elezioni amministrative, arriva una notizia che unisce tutti, riempiendo d’orgoglio l’intera Grammichele: la vittoria a “Etnabook” di Marco Pitrella che grazie al suo libro, “John Lennon e me”, è stato insignito del premio “Letto, Riletto, Recensito”, dal blog del suo creatore, lo scrittore Salvatore Massimo Fazio (nella foto), presidente del comitato scientifico e presidente onorario di Etnabook.
Marco Pitrella, dunque, giornalista di punta delle “Ienesicule”, è stato premiato ad “Etnabook, festival internazionale del libro e della cultura”, probabilmente una delle rassegne letterarie più importanti che si celebrano in Sicilia, tra Catania, Gravina di Catania, Pedara e Sant’Agata Li Battiati, dove si è celebrata la serata inaugurale a Parco Toscano, mercoledì 22 settembre.
“Sono molto felice e tanto orgoglioso di aver ottenuto questo importante riconoscimento – ha dichiarato Pitrella a “Grammichele.eu” –, perché è il coronamento di un anno per me professionalmente straordinario”.
Il fatto che “John Lennon e me”, libro pubblicato per “Interim”, la collana diretta da Marco Iacona, “Algra Editore”, non sia la solita biografia, ma sia piuttosto un’opera brillante e a tratti dissacrante del mito di John Lennon ha certo contribuito a dare una profonda originalità all’opera.
Come ha spiegato l’autore infatti, “il libro è andato benissimo probabilmente per via dello stile, ironico, pieno di aneddoti, di ricordi e di nonsense, tanto per citare il sottotitolo”.
“Il Lennon scrittore – ha proseguito – autore di tre libri, per quanto mi riguarda è affascinante almeno quanto il Lennon autore di canzoni”.
“John Lennon e me” è stato un successo, quindi: “I complimenti che in questi giorni post premiazione sto ricevendo dai miei concittadini e non solo – ha sottolineato l’autore – mi riempiono di gioia; la stima delle persone sono una componente importante per chi decide di fare questo mestiere, quello di giornalista, o di scommettersi in un’avventura editoriale”.
E sul punto ha aggiunto: “i miei amici in particolare, ma anche tutte quelle persone che hanno letto e apprezzato il libro, sono state fondamentali per la promozione, specie sui social; non ci fossero stati loro, in tempi di pandemia dove è stato molto complicato organizzare le presentazioni, non so se avrei ottenuto gli stessi risultati”.
Intanto, un dato è certo, la città è contenta: “Grammichele ha sempre avuto un particolare affetto nei miei confronti, ne sono lusingato”, ha chiosato.
Non c’è da sorprendersi: Marco Pitrella nella sua attività giornalistica, e adesso nel suo esordio da scrittore, è sempre stato seguito con profondo interesse.
Perché i libri, quindi la cultura, sono patrimonio di tutti, e quando è un nostro concittadino a ricevere un premio così prestigioso ne siamo tutti orgogliosi.

One comment to “Etnabook 2021: Marco Pitrella vince il premio “Letto, Riletto, Recensito””
  1. Complimenti allo scrittore Marco Pitrella che per il suo libro, “John Lennon e me”, è stato premiato. Che ci può dire lo scrittore medesimo per quanto riguarda “E anche senza religioni”, frase che Lennon canta nella sua canzone IMAGINE lasciando intendere che l’umanità senza religioni (in quanto zavorre) ne guadagnerebbe in civilizzazione, evoluzione e progresso.

Rispondi