Grammichele: rubati i faretti della Cappella Votiva in Contrada Camemi

Un’incresciosa e vergognosa notizia ha acceso l’indignazione della città di Grammichele nella serata del 3 dicembre. L’annuncio è arrivato direttamente da Francesco Tornello, presidente dell’Associazione dei Devoti di San Michele e Santa Caterina.

Sono stati trafugati nella scorsa notte i quattro faretti che illuminavano la Cappella Votiva dedicata ai Santi Patroni, presente dallo scorso maggio in Contrada Camemi, al bivio “Camemi”. Uno svincolo abbandonato, pericoloso e brutto, ma molto transitato (importantissimo per tutti i collegamenti verso Catania) che aveva preso vita e luce grazie all’impegno dei Devoti e della Ditta Guccione.

L’edicola votiva, che accoglie delle statue in miniatura dei Santi Patroni di Grammichele e della Madonna Immacolata, è adesso al buio per via di questo vile atto.

cappella votiva camemi

Come si fa a rubare quattro faretti che illuminano i Nostri SS. Patroni? Senza parole. Senza parole veramente“, questo il commento di Tornello, ma tanti, tantissimi i messaggi della città, che è indignata e arrabbiata: “Gente senza spina dorsale“; “Gente che ha voluto dimostrare quanto si può essere miserabili“; “Una vergogna assoluta“. 

 

,

Rispondi