Nasce la biblioteca “A. Camilleri” presso l’Istituto Superiore “Majorana-Arcoleo” a Grammichele

E’ stata inaugurata nella mattinata di martedì 21 marzo, presso i locali dell’Istituto Superiore “Majorana-Arcoleo” di Grammichele, la nuova biblioteca a servizio degli studenti intitolata allo scrittore, sceneggiatore, regista teatrale e drammaturgo italiano: “Andrea Camilleri” .
Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte oltre gli studenti dell’istituto Grammichelese, il dirigente scolastico Giuseppe Turrisi, la referente del progetto inerente la realizzazione della nuova biblioteca la professoressa Simona Marcinnò, il corpo docenti e l’amministrazione comunale della città esagonale.
La scelta di intitolare allo scrittore Camilleri, così come presentato dai relatori, si è basata su un confronto attivo tra la scuola e gli studenti, ponendo l’attenzione al valore culturale e artistico di cui Camilleri è stato pioniere.
Lo scrittore Camilleri (Porto Empedocle, Agrigento, 1925 – Roma 2019), ha esordito nella narrativa con il romanzo Il corso delle cose (1978). Nel 1994 con La forma dell’acqua ha dato vita alla fortunata serie del commissario Montalbano, proseguita con numerosi romanzi e racconti.
Dopo la benedizione da parte di don Giuseppe Casanova, si è proceduto a svelare la targa commemorativa alla quale è seguito un video messaggio da parte delle figlie dello scrittore Camilleri che hanno voluto inviare agli studenti, volendoli così ringraziare per il gesto simbolico dell’intitolazione della biblioteca e nello stesso tempo consegnare agli studenti, la collana editoriale di volumi scritti dal padre.
La mattinata è continuata con una rappresentazione “teatrale” di una intervista allo scrittore Camilleri.
Di seguito in ordine, le interviste rilasciate a GRAMMICHELE.EU da parte del dirigente scolastico, della referente del progetto e le riprese riassuntive della cerimonia.

,

Rispondi