Riceviamo e pubblichiamo – “Un voto libero dai cerchi magici anche in Consiglio Comunale” di Marco Pitrella

Se non ora – per l’elezione del Presidente del Consiglio – quando il “volemose bene” che tanto hanno “postato” sarà attuato dai 16 consiglieri comunali?

Grammichele è andata al “Meglio”: Giuseppe Purpora è il sindaco.

Al consiglio comunale 4 sono gli eletti grillini, 7 della coalizione piazzatasi prima al consiglio comunale, 4 di Art.1 (piddini&Co.) e, infine, un solo consigliere è l’eletto della lista  “Noi con Cannizzo”, lista “civetta” del movimento di Salvini.

La “vittoria è mutilata?” direi di no. Piuttosto è dei pentastellati cui spetta il compito di tenere il punto.

Che fare? tre sono le vie e tutte istituzionali:

  • Le forze politiche d’opposizione s’assumono la responsabilità d’affidare la presidenza del Consiglio al più votato tra gli eletti: Teresa Pitrella del M5S.
  • L’opposizione tutta, unitariamente, converga nell’individuazione di un nome da eleggere al suo interno.
  • Sempre in modo unitario il Consiglio scelga il presidente dentro la coalizione che per numero di voti è prima nel civico consesso.

N.B.: E’ sconsigliato al M5S s.o.stenere un qualsiasi candidato dell’opposizione fuori dal metodo unitario.

Altrimenti dal canto del grillo alla morte del cigno sarà un colpo.

Fin troppo chiaro, infatti, è stato il “mandato elettorale” del 5 giugno; liberare Grammichele dai cerchi magici: da quelli che – guardandosi, corteggiandosi e scegliendosi – sono arrivati usurati dall’avido autoconsumo: hanno puntato alle stelle sono arrivati alle stalle.

I politicanti di trame riflettano, dunque.

Il dado è tratto e tre, come già detto, sono le vie che portano all’elezione del Presidente… “altro” sarebbe inciucio.

di Marco Pitrella

,
One comment to “Riceviamo e pubblichiamo – “Un voto libero dai cerchi magici anche in Consiglio Comunale” di Marco Pitrella”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.