Sedute del Consiglio Comunale di Grammichele dell’11 e 12 marzo 2021

una foto ritraente lo svolgimento del consiglio comunale dell'11 marzo 2021Di seguito, le riprese integrali della seduta del Consiglio Comunale di Grammichele dell’11 e 12 marzo 2021, convocata in presenza per effettuare l’elezione del vice presidente del consiglio, e per la trattazione dei seguenti punti all’ordine del giorno:

  1. Num. 17 del 05-03-2021 Mozioni e Interrogazioni. (Non Espletato)
  2. Num. 7 del 08-02-2021 modifica del regolamento per il funzionamento e la gestione
    dell’Asilo Nido comunale. (Non Espletato)
  3. Num. 12 del 17-02-2021 Approvazione regolamento per la protezione dei dati personali Privacy. (Non Espletato)
  4. Num. 4 del 28-01-2021 Presa Atto Dimissioni del Vice Presidente del Consiglio Scire’ Agata S. – Elezioni del nuovo Vice Presidente. (Espletato)

La seduta di consiglio dell’11 marzo, inizialmente posticipata di un’ora a causa di mancanza del numero legale, viene regolarmente celebrata al secondo appello.
I consiglieri propongono e approvano di trattare anticipatamente il punto numero 4 all’ordine del giorno, la votazione del nuovo Vice Presidente del Consiglio Comunale.
Tale votazione è resa necessaria a seguito delle dimissioni, nel 2019, del cons. Scirè dal ruolo, in coincidenza alla sua nomina ad assessore.

Il regolamento per la votazione del relativo ruolo prevede una prima chiamata, con la quale viene eletto il candidato che riceve la maggioranza assoluta, ed una eventuale successiva chiamata prevede una maggioranza semplice.

La prima chiamata vede 6 voti per la cons. Catania e 4 schede bianche. La seconda chiamata vede 6 voti per la cons. Catania, 2 per la cons. Distefano e 2 bianche, decretando l’effettiva elezione della cons. Catania come vice presidente del Consiglio Comunale.
Al termine della votazione la cons. Catania prende la parola dichiarando di voler rinunciare al ruolo, al fine di poter eleggere un vice presidente tra le fila dell’opposizione, che però dichiarano di non essere interessate a ricoprire tale ruolo.

La seconda tornata di votazioni vede alla prima chiamata 7 voti per il cons. Larocca e 4 bianche, col medesimo risultato anche alla seconda chiamata.
Il consigliere Larocca viene quindi nominato vice presidente del Consiglio Comunale, accettando l’incarico.

Al termine delle votazioni il consigliere Palermo chiede la possibilità di espletare i rimanenti punti all’ordine del giorno tramite videoconferenza, al fine evitare rischi legati all’emergenza covid, e di garantire una maggiore sicurezza per tutti i consiglieri, e posticipando di una settimana la data del consiglio.
La proposta viene bocciata ai voti, causando l’abbandono dell’aula da parte dei consiglieri, la caduta del numero legale per la prosecuzione della seduta, costringendo quindi l’assise ad aggiornarsi al giorno successivo.

Durante la seduta del 12 marzo, non essendo presente il numero minimo legale di consiglieri per iniziare la seduta, viene decretato l’aggiornamento a nuova convocazione del consiglio comunale.

 

 

,

Rispondi