Occhiolà: consegnati i lavori di riqualificazione del Parco archeologico

Sono stati consegnati, lunedì 12 giugno 2023, i lavori alla ditta appaltatrice che si occuperà di eseguire i lavori di ripristino del parco archeologico di Occhiolà.

occhiolàLa riqualificazione del villaggio rurale e del sito naturalistico di Occhiolà è un progetto che è stato approvato con una deliberazione nel luglio 2019. L’importo complessivo del progetto era di 435.480 euro, ma a causa dell’emergenza COVID-19 e di alcune specifiche richieste dal Dipartimento dell’Agricoltura, il progetto è stato riapprovato con un importo ridotto di 418.914 euro.

Successivamente, con un decreto del 11 giugno 2021, il progetto è stato finanziato tramite fondi del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia 2014/2021. Prima dell’avvio delle procedure di gara, è stato approvato anche l’aggiornamento dei prezzi relativi al progetto. Dopo l’espletamento delle procedure di gara, l’appalto dei lavori è stato aggiudicato all’impresa NEBRODINVERDE s.r.l. per un importo di 204.552,22 euro, al netto del ribasso d’asta e degli oneri per la sicurezza.

La determinazione evidenzia che l’intervento di riqualificazione del villaggio rurale e del sito naturalistico di Occhiolà è inserito nella prima annualità del Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2022/2024.

L’appalto riguarda la riqualificazione del parco archeologico di Occhiolà e comprende una serie di lavori e provviste necessarie per completare le seguenti attività:

  1. Risanamento e dismissione di parti della staccionata.
  2. Installazione di panchine, cestini e rastrelliere.
  3. Realizzazione di una recinzione per delimitare l’accesso all’area.
  4. Installazione di un secondo cancello.
  5. Rifacimento dell’impianto di illuminazione dei vialetti e dei casolari esistenti.
  6. Risanamento dei casolari esistenti e dei servizi igienici.
  7. Realizzazione del “museo della civiltà contadina e del paesaggio agrario” all’interno di uno dei casolari.
  8. Studio mirato a colmare le lacune storiche-costruttive del castello del Borgo, con pulizia e rilievo annessi.

,

Rispondi