Manutenzione stradale, il Comune di Grammichele precisa le spese del 2022

Il 4 agosto scorso la nostra Redazione, nel dare la lieta notizia dell’arrivo di alcuni finanziamenti per la manutenzione stradale, aveva anche sollevato degli interrogativi sulle spese effettuate nel 2022, per un totale di 60.000€.

La risposta dell’amministrazione comunale è arrivata alla nostra redazione oggi, la mettiamo subito a vostra disposizione:

Grammichele EU ha posto degli interrogativi su come sono stati utilizzati i fondi del Decreto 14/0112022 del Dipartimento Affari Interni Territoriali che per il 2022 ammontavano a 60.000 euro e per il 2023 a 30.000 euro.
Per quanto riguarda il 2023 l’Ufficio ha espletato la procedura per l’affidamento dei lavori ad “una ditta, ancora i lavori non sono stati eseguiti.”

Per il 2022 sono stati eseguiti i seguenti lavori:

Incrocio Via Leonardo Da Vinci-Via F.lli Rizzo
E’ stato modificato l’incrocio con la realizzazione di isole spartitraffico con tutte le necessarie segnaletiche orizzontali e verticale.

Rotonda di via Falcone e Bersellino-via F.lli Rizzo-via L.Einaudi-via S. Pertini
E’ stata rifatta la segnaletica orizzontale e verticale.

Piazza Giovanni XXII (Rotonda) via V.Veneto-via Falcone Borsellino
E’ stata rifatta la segnaletica orizzontale e verticale.

Via Piave, incrocio con viale Failla
E’ stato modificato l’incrocio con la realizzazione di isole spartitraffico con le necessarie segnaletiche orizzontali e verticali.

Piazza Dante
Ripristino della sede stradale in pietra lavica, nella parte adiacente la bambinopoli, mediante lo smontaggio del basolato, la sistemazione del sottofondo con calcestruzzo non armato o debolmente armato, la ricollocazione delle stesse basole risultate in buone condizioni e la sostituzione di basole risultate rotte.

Via De Pretis (rotonda)
E’ stata rifatta la segnaletica orizzontale e verticale.

Via Vitaliano Brancati (Ingresso scuola elementare plesso Santuzza)
E’ stata rifatta la segnaletica orizzontale e verticale.

Infine, in diverse vie del centro storico abitato sono state tappate delle buche con asfalto a caldo.

Occorre precisare che questi fondi sono destinati a manutenzione straordinarie di strade, marciapiedi e arredo urbano, le buche rientrano tra le manutenzioni ordinarie e non straordinarie, mentre scarificazione e ripristino è tra le manutenzioni straordinarie, inoltre, la cifra comprensiva di iva (22 %), assegna agli uffici tutti – gli atti gestionali (legge Bassanini) e il piano economico dell’intervento viene stabilito in base ad un prezziario regionale a cui ci si deve attenere e non ad una autonoma valutazione del Funzionario .

Un intervento di manutenzione straordinaria stradale ha costi maggiore rispetto ad una manutenzione ordinaria. Siamo consapevoli delle emergenze, ma i fondi che vengono trasferiti sono con destinazione e non possono essere utilizzati per altri fini. Quindi solo una piccola parte è stata possibile utilizzare per manutenzione stradale. Sperando di essere stato esaustivo porgo cordiali saluti.

IL SINDACO
Prof. Giuseppe Greco

,

Rispondi