Assessore Raniolo: «Ecco alcuni chiarimenti sulle bollette dell’acqua»

«Le bollette che state ricevendo sono effettuate in acconto, vi invito a fare una verifica, guardando l’ultima bolletta pagata alla Sie (Servizi idrici Etnei), se i consumi che sono stati addebitati in bolletta sono ritenuti eccessivi vi invito a venire al Comune, e dagli uffici competenti verranno riemesse le bollette corrette», così l’assessore Giuliana Raniolo chiarisce le domande che in molti si stanno ponendo sulla bollettazione del servizio idrico della città di Grammichele.

Il Comune di Grammichele non ha a disposizione un database storico su tutte le bollette dell’acqua, sta procedendo a ricostruire la propria banca dati. L’amministrazione ha dovuto bollettare seguendo quello che sono i consumi statistici della provincia di Catania. A breve si partirà con il censimento di tutte le utenze presenti nel territorio di Grammichele, con la lettura capillare di tutti i contatori. La bollettazione a saldo, che verrà effettuata con quelli che sono i consumi reali di ogni utente, verranno sanati tutti questi errori.

Dal 1 febbraio sarà possibile venire al Comune di Grammichele, presso l’Ufficio Tributi, dal lunedì al mercoledì dalle ore 9 alle ore 13, il martedì dalle 16 alle 17,39, preferibilmente portando anche l’ultima bolletta SIE.

L’assessore ha inoltre confermato che l’amministrazione sta dando l’incarico ad una ditta esterna per provvedere ad un capillare censimento delle utenze idriche.

Rispondi