Cosa succede al progetto “Piscina Coperta” di Ben&fit?

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dei soci del centro sportivo e SPA Ben&fit, che da anni ormai è diventato un’importante struttura per tutti i grammichelesi, trasformando la degradata e abbandonata struttura comunale, in un centro all’avanguardia, e da qualche mese ha in progetto di trasformare una parte della grande piscina all’aperto di cui dispone, in Piscina coperta. Un progetto che avrebbe bisogno delle autorizzazioni dell’amministrazione, ma al momento tutto sembra tacere:

In data  5 settembre 2016, la società Ben&fit ha indirizzato all’Amministrazione e al Consiglio Comunale il progetto:  ”Piscina coperta a Grammichele”;  supportato  da una raccolta firme (circa 500) come previsto dall’art. 81 dello statuto Comunale.

Con la presente si comunica in via ufficiale agli interessati che ad oggi,  dopo  5 mesi dalla sua presentazione,  nessuna risposta ufficiale ci è stata data.

L’amministrazione, che fin  dall’inizio ha manifestato interesse e lusingato il progetto ritenendolo  meritevole (sin dai comizi in campagna elettorale), dopo qualche incontro informale ha evidenziato la sua perplessità sulla legittimità della  Nostra richiesta di rinnovo della concessione per altri 15 anni, a fronte del nuovo investimento  che la Società sarebbe disposta a  fare sulla struttura (oltre 200.000,00 euro) per realizzare la copertura della Piscina.

Convinti della bontà della proposta, per chiarire qualsiasi dubbio in merito, la Ben&fit con mezzi economici propri  ha richiesto parere legale ad un autorevole Avvocato Amministrativista,  il quale non ha espresso alcun dubbio  sulla legittimità della Nostra proposta,  evidenziando almeno due vie legali su cui operare.

In data 5 dicembre 2016 è stato  protocollato presso il Comune  il parere legale, indirizzato all’amministrazione e ai consiglieri comunali (ma mai arrivato a questi ultimi) e ad oggi non abbiamo nessuna risposta  in merito, come neanche nessun invito alla discussione.

Nonostante tutti fossero a conoscenza  dei termini entro i quali la Società doveva stipulare il mutuo con il Credito Sportivo (Dicembre 2016), e nonostante si sia continuato a dire che al progetto si fosse interessati, ad oggi tutto tace.

Si vuole inoltre precisare che per la realizzazione del progetto la Società stipulerebbe (o meglio avrebbe stipulato) un mutuo, e che nessun onere sarebbe a carico del Comune, se non la garanzia del mutuo stesso, attraverso la formula della fideiussione solidale, essendo il Comune  proprietario della struttura.

La nostra è una sfida difficile ma fattibile ed unica allo stesso tempo. Nei paesi limitrofi le piscine Comunali hanno chiuso (Caltagirone, Licodia Eubea), e in molti casi era lo stesso Comune a dover pagare le utenze o a sovvenzionare i gestori. La Ben&fit non chiede nulla, il tutto a costo zero per  la collettività.

Ci chiediamo quindi, come sia possibile non voler portare avanti un progetto così importante e fortemente voluto dalla cittadinanza.

Sappiamo che la città ha vissuto nei mesi scorsi delle emergenze; è giusto che le emergenze siano affrontate e risolte ma non si possono mettere da parte “progetti” importanti tralasciandoli del tutto, tranne che non li si ritenga tali.

, ,
2 comments to “Cosa succede al progetto “Piscina Coperta” di Ben&fit?”
  1. Lo sport riduce il gap tra gli ambienti sociali, in paesi piccoli come il nostro dove la ghettizzazione è un dato di fatto. Questo progetto concorre ad una grande svolta e cambio di mentalità per la cittadinanza, che possono accedere ad un pacchetto di servizi che si integrano nel concetto di salute e benessere, che dovrebbero essere offerti dal comune stesso, ma che evidentemente è troppo occupato a recuperare crediti infisciandosene dei reali interessi del cittadino. Questa è la triste realtà in cui siamo costretti a vivere.

  2. Sono assolutamente solidale con voi, credo e spero che l’Amministrazione Comunale composta da molti giovani possa ricredersi da un comportamento che non si sposa con gli interessi di Grammichele. Auguri.

Rispondi