Grammichele dice STOP al volantinaggio selvaggio.

Una vera e propria rivoluzione quella messa in atto dall’amministrazione di Grammichele, la quale attraverso un’ordinanza sindacale a firma del primo cittadino l’avv. Giuseppe Purpora in data 18.07.2017 impone lo STOP AL VOLANTINAGGIO SELVAGGIO a cura di tutte quelle attività commerciali che usano promuovere le propri prodotti mediante l’uso di volantini, depliant, manifesti e opuscoli.
STOP al volantinaggio selvaggioMateriale pubblicitario come dépliant nelle vie, nelle piazze, nei portoni, sui parabrezza delle autovetture in sosta ed in tutti gli altri luoghi pubblici del Comune, “..causa una enorme quantità di rifiuti di difficile raccolta e, quindi, un evidente degrado dell’igiene e del decoro dell’intero territorio comunale.”
Inoltre “…che l’esorbitante spargimento di fogli di carta, delle più svariate dimensioni, determina un vero e proprio inquinamento da rifiuti speciali assimilati agli urbani,considerata l’enorme quantità e la continua diffusione degli stessi, e provoca un notevole aggravio di spese per questo Ente che è costretto ad impiegare uomini, mezzi e risorse finanziarie per la loro raccolta con risultati non sempre ottimali a causa sia della velocità di distribuzione del materiale sparso sul suolo pubblico, sia per i fattori atmosferici quali pioggia e vento, che contribuiscono alla disseminazione in tutte le vie e nei più piccoli anfratti”

Per tutte queste considerazioni entrerà in vigore un nuovo regolamento che prevederà:

  • In tutti i luoghi pubblici, il volantinaggio è consentito solo a condizione STOP al volantinaggio selvaggioche avvenga conformemente ai principi di corretta igiene ambientale, di responsabilizzazione e di cooperazione di tutti i soggetti coinvolti.
  • Conformemente ai principi affermati al punto 1, della presente Ordinanza, il volantinaggio può essere eseguito ogni 1° e 3° lunedì di ogni mese, solo mediante consegna diretta alle persone con conseguente divieto di depositare il materiale pubblicitario, volantini, depliants, bigliettini etc, sulle auto, motocicli, infissi delle abitazioni, cassette postali aperte o aggettanti sulla pubblica via, nonché in altro luogo pubblico o accessibile al pubblico privo di responsabile.
  • È consentito il volantinaggio avente ad oggetto comunicazioni istituzionali.
  • Chiunque non ottemperi alla presente Ordinanza è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 25,00 ad € 500,00 secondo le procedure previste dalla L. 689 del 24.11.1981
  • Sono tenute all’osservanza della presente Ordinanza, con conseguente  responsabilità in caso di violazione, sia le aziende commerciali che ricorrono alla pratica del volantinaggio per promuovere i loro prodotti, sia le aziende distributrici, in solido con gli autori della distribuzione

STOP al volantinaggio selvaggioPer leggere l’ordinanza sindacale completa clicca  ===> ordinanza_n_11 

Sarà questo il momento in cui non vedremo le cassette della posta piene di volantini e dépliant ? Fai come noi, usa GRAMMICHELE.EU per promuovere i tuoi prodotti, eventi o azienda.

 

,

Rispondi