Il comune di #Grammichele ordina alla SIE, la restituzione degli impianti e della rete idrica comunale

CatturaE’ con un’ordinanza (N.15 del 23-09-2014), che il primo cittadino della città esagonale, Salvatore Canzoniere, mette nero su bianco e  impone alla SIE (Servizi Idrici Etnei) la restituzione degli impianti, la restituzione della rete idrica comunale e revoca la gestione del servizio idrico.

La SIE, con lo stesso comune di Grammichele, attraverso il consorzio ATO2, di cui faceva parte, stipulava in data 24.12.05 la gestione della rete e delle strutture idriche della città di Grammichele.

Lo stesso comune prende atto dai diversi parametri intervenuti nel tempo tra le quali:

a) della nullità del’’accordo stipulato nel 206 con la SIE, Hydro Catania, Provincia Regionale di Catania e altri soggetti,dichiarati con sentenza del TAR di Catania .2093/09;

b) dell’intervenuta caducazione automatica, per effetto della sentenza del CGA n.589/06 degli atti amministrativi negoziali adottati o conclusi a valle dei provvedimenti annullati dalla sentenza medesima, ivi compresi gli atti di gara.

c) dell’ invalidità della convenzione di gestione stipulata dalla SIE in data 24.12 05 e, pertanto, dello scioglimento del rapporto in essere con la stessa , che non ha titolo legittimante alla esecuzione dei lavori e alla gestione del servizio idrico integrato per conto del consorzio ato.

d) dell’intervenuto effetto caducante sugli atti di acquisizione delle singole gestioni attraverso quali la SIE ha acquisito il servizio in relazione ai singoli comuni singoli interessati, ivi compreso il comune di Grammichele

Sempre dalla stessa ordinanza leggiamo che:

1) Alla SIE spa in persona del legale rappresentante pro-tempore di restituire entro e no oltre sessanta giorni dalla ricezione della presente, al Comune di Grammichele la gestione del servizio idrico e di restituire tutti gli impianti esistenti, le opere realizzate o in corso di realizzazione, nonché le aree di pertinenza, in proprietà o in uso al Comune,così come descritte nel verbale di acquisizione redatto il 4/9/2008;

2)Avverte le SIE spa che in caso di mancata consegna l’A.Comunale procederà ad apprendere coattivamente con l’ausilio della forza pubblica gli impianti idrici esistenti, le opere realizzate o in corso di realizzazione, nonché le aree di pertinenza,in proprietà o in uso del Comune,così come descritte nel verbale del 4/9/2008

3) Si riserva in essere di porre tutte le azioni giudiziarie necessarie,  per ottenere dalla SIE, il risarcimento dei danni subito alla A.C. per effetto della mancata ottemperanza  alle reiterate diffide di riconsegna dei servizio idrico integrato.

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTI, LEGGI L’ORDINANZA SINDACALE
http://www.comune.grammichele.ct.it/mc/mc_attachment.php?x=755b2c2fd85facfa434690cb32a91f81&mc=15560


,

Rispondi