Riceviamo e pubblichiamo: Doverose precisazioni sul finanziamento di palazzo Fragapane

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato a firma del primo cittadino di Grammichele, l’avv. Giuseppe Purpora con la quale si intendono dare delle “Doverose precisazioni sul finanziamento di palazzo Fragapane” alla luce dell’articolo di avvenuto finanziamento della sede in piazza Carafa a Grammichele.

Stamani sono stato informato di questa lieta notizia, relativa al finanziamento del progetto del Comune di Grammichele, volto al restauro e recupero di Palazzo Fragapane. 
Per il vero, la notizia era stata ripresa da un post su fb in cui si ritraeva un telegramma inviato, non solo al sottoscritto, da parte dell’on. Compagnone ove si comunicava “l’avvenuto finanziamento” del progetto suddetto. La circostanza veniva accolta con favore, al punto che chiedevo ai miei più stretti collaboratori di verificare la ufficialità degli atti, così come è sempre avvenuto. 
Nelle more di verificare l’ufficialità del finanziamento, onde comunicarlo alla città, abbiamo contattato l’ufficio regionale competente e parlato con il dirigente preposto il quale, alla nostra diretta ed esplicita domanda, se fosse stato finanziato il progetto di Palazzo Fragapane rispondeva in termini perentori:“assolutamente NO !!”. 
Precisava, poi, la necessità di definire ancora la graduatoria provvisoria la quale non risultava pubblicata. 
Solo intorno alle ore 11:30, gli uffici comunali ricevevano il telegramma dell’Onorevole Compagnone. 
Al di là dell’intento comune di veder finanziata questa utilissima opera, fortemente voluta e condivisa anche dall’Amministrazione, non posso, come del resto ho sempre fatto per onestà intellettuale, che attenermi ai dati formali provenienti, nelle forme ufficiali ed istituzionali (decreti, ordinanze, graduatorie), da parte degli uffici regionali a cui chiederò formalmente di avere riscontro sullo stato attuale della pratica di finanziamento. 
Sempre nell’intento di lavorare, in sinergia, per la nostra Grammichele

,

Rispondi